Jackson Filth
eros_baldissera.jpg
Nome Jackson
Cognome Filth
Professione Professore
Soprannomi "Scrooge" per gli amici, "Il feroce saladino" per i suoi studenti
Data di nascita 22/08/1877
Età 47
Luogo di nascita Boston
Gruppo sanguigno 0 rh+
Nel wiki è Radamantis

N.B. L'immagine viene dal sito del professor Eros Baldissera dell'università di Venezia, mio compagno di viaggio (anche se lui non lo sa) nello studio della lingua araba (che volete, è un passatempo come un altro). Fatevi un giro qui.

Nato a Boston da una famiglia di umili origini, si laurea ad Harvard in lingua araba all'età di 22 anni (vale a dire nell'anno 1900). Dopo 3 anni passati come assistente del professor Anyel Olludef, un'autorità nel campo, acquisisce la cattedra di lingua araba alla facoltà di lingue orientali dell'Università di Harvard. Durante la permanenza universitaria ha stretto amicizia con Clint Meatwood, laureato in parapsicologia con il massimo dei voti e nonostante i continui battibecchi (dovuti più che altro alla sua natura di infame, che si ripercuote in particolare sul suo assistente Joey Cutolo) riescono ad andare daccordo.

È proprio grazie a Clint Meatwood che il professor Filth conoscerà Jackson Elias, membro del famoso circolo di intellettuali(???) composto tra l'altro da John Nashfield e Jonathan Alexander Black e stringerà con lui una profonda amicizia. La morte del suo amico Elias l'ha profondamente scosso, al punto che appena si parla di lui non può trattenersi da urlare "Elias… È MORTO!"

Tuttavia, nonostante la sua natura di infame, arriverebbe fino in capo al mondo per scoprire il perchè della morte di Elias e vendicarlo.

Parla fluentemente Arabo e Swahili, e ha una conoscenza basilare del Francese. Tuttavia, il suo orrendo aspetto (Fascino 6/18) non lo aiuta molto nei rapporti sociali e la cosa lo ha reso terribilmente perfido e cinico.

Tirchio al di là dell'umana comprensione.

Momenti degni di nota

  • Ritornato dopo 1 settimana di assenza dall'università per chiedere consiglio a un professore di antropologia riguardo il simbolo del culto della Lingua Scarlatta, incontra il suo assistente Joey Cutolo. Non avendo alcuna voglia di riprendere a fare lezione come gli sarebbe imposto dal suo contratto di lavoro, all'assistente che stupito gli dice "Professore, siete tornato!" risponde "Mi confonde con qualcun altro" e si allontana dall'università. Non contento di ciò, telefona dalla sua casa di Boston al suddetto e gli commissiona una ricerca sull'influenza dei fonemi swahili nelle lingue delle civiltà precolombiane.
  • A Jonah Kensington che chiede di Elias, urla la sua frase chiave "Elias… È MORTO!.". Questi, visibilmente sconvolto, accetta di consegnare tutto il carteggio di Elias ai pg.
  • Non sempre tuttavia la frase storica ha un effetto positivo. Infatti, a telefono con Miriam Atwright, bibliotecaria di Harvard, si trova costretto (dal suo affetto nei confronti del defunto, ovviamente) a urlarla di nuovo alla stessa che chiedeva notizie di Elias. A questo punto la comunicazione cade. Preoccupato, il professor Filth telefona al suo fidato assistente, che risponde "Professore sta succedendo un casino, sembra che una bibliotecaria sia svenuta parlando a telefono.", costringendo i pg a rieffettuare la telefonata dopo 1d8 ore.
  • Da buon avaraccio qual è, non contento di aver offeso gravemente l'impiegato della reception di un albergo di classe in cui i pg volevano prendere delle stanze chiedendogli una tripla con letto aggiunto, a colazione riesce a farsi scoprire da un cameriere mentre sottrae due fette di pane per farsi il pranzo lo stesso giorno. Ciò causa ai pg una perdita di reputazione a cascata per il solo fatto di aver a che fare con lui.
  • Viene costretto dal Custode a prestare 40$ a Jonathan Alexander Black per pagargli l'albergo; in seguito, nel seguire una pista pericolosa che li avrebbe portati in un magazzino del porto a un'ora molto tarda, fiuta il pericolo mortale che li attende nell'ombra e ha questa memorabile conversazione con il suo debitore:

Filth: "Dato che potresti morire, che ne diresti di darmi adesso i 40$?"
Black: "Ma ti sembra questo il momento di pensare al denaro?"
Filth: "Beh si hai ragione… uhm… in che rapporti sei con quella ricca pollastra, Erica Carlyle?"
Black: "Perchè?"
Filth: "Beh, magari potevo chiederli a lei i 40$…"

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License